ERVET supporta la Regione Emilia-Romagna nell’accordo per incrementare il riciclo della plastica

L’11 aprile 2014 è stato siglato a Ferrara il primo di una serie di Accordi che la Regione Emilia Romagna, con il supporto operativo di ERVET, intende promuovere al fine di perseguire il raggiungimento degli obiettivi previsti dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti (PRGR) con associazioni di categoria, consorzi e altri soggetti coinvolti nella loro gestione. Queste intese sono volte a favorire la chiusura del ciclo dei rifiuti sul territorio regionale, privilegiando il principio di prossimità tra produzione e trattamento, ma anche lo sviluppo delle aziende regionali operanti nel settore della Green Economy.

Comportamenti “green” per i dipendenti pubblici: in un manuale le buone pratiche per essere sostenibili

Per recarti al lavoro scegli il mezzo pubblico, la bicicletta o di camminare. Non stampare tutti i documenti su carta, utilizzali in formato digitale. Per il tuo pranzo scegli alimenti locali, stagionali e certificati: economia e ambiente ne guadagneranno. Tieni una pianta in ufficio: hanno la capacità di assorbire inquinanti e sono umidificatori naturali. Sono alcuni dei consigli di “Consumabile”, il vademecum, redatto da ERVET e rivolto ai dipendenti pubblici regionali per incentivare i comportamenti sostenibili nei luoghi di lavoro.

Green Public Procurement in Emilia-Romagna: dal Piano agli strumenti operativi

Acquisti di prodotti e servizi sostenibili della pubblica amministrazione: la Regione Emilia – Romagna approva le linee guida per orientare gli enti locali operanti sul territorio regionale. ERVET supporta la Regione nelle numerose attività avviate per dare piena attuazione al Piano d’azione triennale per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici  e raggiungere l’obiettivo fissato del 30% di acquisti sostenibili entro il 2015.

Gestione integrata delle zone costiere, a Bologna la conferenza finale del progetto SHAPE

Uno sviluppo sostenibile del bacino adriatico, attraverso una gestione integrata delle zone costiere e la pianificazione dello spazio marittimo. Sono questi gli obiettivi principali del progetto Shape  (Shaping an Holistic Approach to Protect the Adriatic Environment), che il prossimo 21 febbraio, dalle 9.00 alle 16.00, presso la sala Poggioli della Regione Emilia Romagna, viale della Fiera 8, terrà la propria conferenza finale.

Verso la programmazione 2014-2020: approvati il quadro di contesto regionale ed il quadro strategico regionale per l’Emilia-Romagna

A conclusione di un intenso anno di attività e di confronto sia interno alla regione che esterno, con il Ministero della Coesione Territoriale e le altre Regioni, la Giunta Regionale ha approvato il ‘Quadro di contesto della regione Emilia-Romagna’ e gli ‘Indirizzi  per  la  programmazione  2014-2020 dei  Fondi comunitari – Quadro Strategico Regionale”. ERVET ha svolto un ruolo di primo piano nell’attività di ricerca e analisi del contesto regionale, sotto il coordinamento della DG Programmazione territoriale e negoziata, intese. Reazioni Europee ed internazionali, con il supporto e la collaborazione del Nucleo di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici della Regione Emilia-Romagna, dell’ARPA ER e delle altre direzioni e servizi regionali.

Ervet seguirà l’applicazione del Progetto life plus PREFER in Emilia-Romagna

Qualità ambientale dei prodotti e competitività delle imprese sono le parole chiave di PREFER, il nuovo progetto a cui partecipa ERVET, coordinato dall’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e finanziato dalla Commissione Europea attraverso il fondo Life plus. Il progetto, supportato dalla Regione Emilia Romagna, ha l’obiettivo di sperimentare una nuova metodologia europea per…

Statistiche certificazioni per la sostenibilità: l’Emilia-Romagna primeggia per l’ambiente

Le dinamiche evolutive nel periodo giugno 2012 – giugno 2013 evidenziano una progressiva e rapida diffusione in regione soprattutto delle certificazioni ambientali di prodotto (+ 60% per le etichette EPD; +24% per le catene di custodia FSC e +12% per le catene di custodia PEFC) e delle certificazioni per la responsabilità sociale e la salute e sicurezza sul lavoro: +29% per lo standard SA8000 e + 27% OHSAS18001. Tendenze queste ultime in linea a quelle riscontrate sul territorio nazionale.