Nel primo semestre 2017 prosegue la dinamica positiva delle esportazioni regionali, cresciute del 6,4% (+1,8 miliardi di euro) rispetto al medesimo periodo del 2016. Emilia Romagna, prima regione per saldo commerciale (11,5 miliardi di euro).

Nel primo semestre 2017 l’Emilia-Romagna ha esportato beni e servizi per un totale di 29.779 milioni di euro (pari al 13,3% del totale nazionale), in crescita del 6,4% rispetto allo stesso periodo del 2016 (+1.787 milioni di euro),  al di sopra della media del Nord-Est (+5,6%), ma al di sotto della media nazionale (+8,0%). Come già osservato nel primo trimestre, il dato italiano è infatti stato trainato dalla significativa crescita dell’export del Mezzogiorno (+9,5%), grazie alla dinamica delle Isole, e dal Nord Ovest (+9,1%).

Il saldo commerciale regionale – pari ad oltre 11.525 milioni di euro – sebbene il leggero calo rispetto al primo semestre 2016 (dovuto ad una maggiore crescita delle importazioni, +11,3%), continua a rappresentare il valore più alto tra le regioni italiane. Seguono il Veneto (con 7.148 milioni di euro), il Piemonte (con  6.872 milioni di euro) e la Toscana (5.969 milioni di euro).

Per valore delle vendite, l’Emilia Romagna si conferma la terza regione a livello nazionale, con una quota pari al 13,3% dell’export nazionale, precedute dalla Lombardia (26,9%) e dal Veneto (13,7%).

In rapporto agli occupati totali, l’Emilia Romagna si colloca in cima alla classifica regionale per export per occupato. Nel primo semestre 2017 il sistema economico regionale ha esportato 15.042 euro per occupato, dato superiore alla media nazionale e del Nord Est.

Positive ed in crescita le esportazioni regionali sia verso i Paesi dell’UE 28 (+7,3%) che verso l’Area extra UE (+5,1%), che confermano il trend positivo rilevato nei primi tre mesi dell’anno.

Prosegue il traino da parte dell’export dei prodotti manifatturieri (+6,6%) e tra questi quelli della filiera meccanica (+8,4%). Particolarmente positiva la dinamica dell’export di beni intermedi (+9,1%) e strumentali (+6,7%).

L’export dell’Emilia Romagna, a livello territoriale, è trainato nel semestre dalle province di Modena, Bologna e Reggio Emilia, che assieme concentrano quasi il 62% delle vendite complessive della regione.

 

Per approfondire

Report flash ‘Il commercio estero dell’Emilia Romagna nel primo semestre 2017’ –  13 Settembre 2017