Il segretariato del programma europeo di cooperazione interregionale Interreg Europe ha definitivamente approvato il progetto Futur Ecom, di cui ERVET è partner. Le attività del progetto prenderanno avvio da giugno 2018 e dureranno complessivamente 4 anni.

Oggetto di Futur Ecom sarò lo sviluppo dell’e-commerce B2B e l’applicazione delle tecnologie digitali entro i processi delle imprese industriali e commerciali.

Si stima che entro il 2020 nell’Unione Europea il commercio elettronico B2B avrà raggiunto una dimensione doppia rispetto al commercio B2C in termini di vendite. Questo prospetta un grande potenziale per le imprese che riusciranno ad adeguarsi introducendo le tecnologie digitali nei propri processi commerciali e industriali e, dall’altro lato, un rischio importante di perdita di competitività per le imprese che non avvieranno strategie e innovazioni in tal senso. Inserirsi nel commercio elettronico B2B può richiedere tuttavia modifiche o anche cambiamenti radicali dei processi interni alle imprese, anche in vista di un possibile cambio di scala dei fatturati aziendali. Futur Ecom coinvolge responsabili delle politiche pubbliche e agenzie di sviluppo rappresentanti tutto il territorio europeo per lavorare insieme sulle principali barriere che le Piccole e Medie Imprese possono incontrare per avviare processi di innovazione interna e sfruttare le opportunità fornite dai mercati B2B globali tramite la digitalizzazione e l’automazione.

ERVET lavorerà insieme agli altri partner di progetto: La Regione della Danimarca Settentrionale (North Denmark) e il Business Development Center North Denmark (Danimarca), GILDE-Business and Innovation Centre di Gilde-Detmold (Germania), Chamber of Magnesia (Grecia), Lithuanian Innovation Centre (Lituania), NERSANT associazione imprenditoriale della regione Santarem (Portogallo), Coventry University Enterprises ltd (Regno Unito), Cursor Oy-Kotka-Hamina Regional Development Company e Consiglio regionale di Kymenlaakso (Finlandia). Le attività si svilupperanno complessivamente nelle 9 regioni europee rappresentate.