Progetti in corso

DELTA LADY
Progetto finanziato dal Programma Interreg Europe, finalizzato a promuovere usi innovativi dei servizi ecosistemi nei delta fluviali: il capitale naturale e culturale, se opportunamente valorizzati, possono creare opportunità economiche per queste zone. Il progetto si concentrerà sui “policy instrument” che possono promuovere l’uso sostenibile del patrimonio culturale e naturale, attraverso la valorizzazione dei servizi ecosistemici in ottica di sviluppo economico regionale.

https://www.interregeurope.eu/deltalady/

Visita pagina interna nel nostro sito


VALUMICS
(Po Regions Engaged to Policies of AIR) VALUMICS  – Understanding food value chain and network dynamics – è un progetto di Ricerca & Innovazione finanziato dal Programma comunitario HORIZON 2020 ed è coordinato dall’Università dell’Islanda, Haskoli Islands. ERVET è partner insieme all’Università di Bologna e ad altri 19 partner internazionali (tra cui due asiatici). Obiettivo del progetto è quello di supportare i policy-makers attraverso un insieme di analisi e strumenti che permettano di valutare l’impatto delle politiche volte a migliorare la resilienza, la sostenibilità e l’integrazione delle filiere agroalimentari nei paesi europei. Il progetto si articola in fasi che comprendono: un’analisi concettuale e strutturale della filiera attraverso la metodologia del System Thinking, volta a definire relazioni complesse di causa ed effetto tra i vari elementi che compongono il sistema; l’individuazione e l’analisi di casi di studio settoriali su cui concentrare l’attività di ricerca del progetto; l’implementazione dei dati e dell’analisi in un modello quantitativo in grado di processare tutte le variabili considerate; la sperimentazione di tale modello sulle filiere specifiche per effettuare analisi e definire scenari futuri.

https://valumics.eu/ 


PREPAIR
(Po Regions Engaged to Policies of AIR) – Progetto finanziato dal Programma LIFE che coinvolge 18 partner (tra italiani e internazionali) che rappresentano la totalità del Bacino Padano. Gli ambiti di intervento su cui agirà il progetto sperimentando azioni di miglioramento della qualità dell’aria sono quattro: agricoltura, efficienza energetica, trasporto merci e passeggeri e combustione di biomasse per uso domestico. Il percorso, che dovrà portare al pieno rispetto degli standard comunitari in tema di concentrazione di inquinanti, avrà inoltre l’obiettivo di promuovere stili di vita, produzione e consumo più sostenibili, in grado di incidere realmente sulla riduzione delle emissioni in atmosfera. Questo avverrà tramite specifiche azioni di divulgazione e sensibilizzazione rivolte ad operatori pubblici, privati e alle comunità locali.

http://www.lifeprepair.eu


SOIL4WINE
“Innovative approach to soil management in viticultural landscapes – Progetto finanziato dal Programma LIFE, finalizzato a migliorare la gestione del suolo nel settore agricolo e a definire strumenti di supporto delle funzioni del suolo e di valorizzazione dei servizi ecosistemici. Sperimentazioni di sistemi di pagamento de servizi ecosistemici verranno condotte all’interno di 4 aree protette pilota.

http://www.soil4wine.eu/


RaiSE “ Enhancing social enterprises competitiveness through improved business support policies” 
Le imprese sociali hanno un alto potenziale di sviluppo di nuovi posti di lavoro e sono capaci di generare una crescita inclusiva. Promuovere efficacemente la loro competitività, anche sui mercati internazionali, tenendo conto che esigenze e azioni di supporto differiscono da quelle attuate per le piccole e medie imprese tradizionali è la posta in gioco. Una sfida, questa, che ha motivato la nascita di RaiSE e l’impegno nella collaborazione e nello scambio interregionale tra diverse tipologie di soggetti (enti locali, agenzie di sviluppo, imprese e loro forme di rappresentanza) volto a migliorare gli strumenti di politica regionale per favorire la competitività, facilitare l’accesso ai mercati, alla finanza e a percorsi di rafforzamento delle capacità manageriali delle imprese dell’economia sociale.

Visita pagina interna nel nostro sito


Essi 
EUROPEAN SUPPORT TO SOCIAL INNOVATION – “L’innovazione è sociale” – progetto finanziato dal Programma H2020-INNOSUP-2016-2017 per promuovere e sostenere l’Economia Sociale, l’innovazione e la competitività delle imprese sociali.

Visita pagina interna nel nostro sito


irisLIFE IRIS Improve Resilience of Industry Sector” ottobre 2015- marzo 2019.
Progetto finanziato dal Programma LIFE  – Climate Change Adaptation – della Commissione Europea, per sostenere le aziende, specialmente le PMI, nel diventare più resilienti al cambiamento climatico. L’obiettivo del progetto è quello di individuare ed implementare misure di adattamento al cambiamento climatico. L’approccio scelto è quello di cluster, quindi, la sperimentazione avrà luogo su gruppi di imprese, appartenenti ad una stessa area produttiva e ad una stessa filiera produttiva. Il progetto prevede una serie di azioni, per ogni area industriale/filiera, quali:

  • analisi del rischio dovuto al Cambiamento Climatico
  • realizzazione di un Piano d’azione di adattamento climatico
  • diffusione di uno strumento finanziario per la valutazione del rischio di credito dovuto al Cambiamento Climatico
  • creazione e diffusione di un portale web contenente strumenti utili per l’adattamento climatico.

Sito web: http://lifeiris.eu/


cesme_smallCESME (Circular Economy for SMEs)
Pogetto finanziato dal Programma Interreg europe, finalizzato a supportare l’accesso delle PMI alle logiche dell’economia circolare attraverso il miglioramento delle politiche locali. Il progetto mira a stimolare gli scambi di buone pratiche tra diversi paesi nonché il dibattito e la riflessione sul tema dell’Economia Circolare, non solo in termini di politiche attivabili, ma anche di strumenti utili alle aziende (ad esempio, il calcolo del ritorno sugli investimenti).

https://www.interregeurope.eu/cesme/

Visita pagina interna nel nostro sito


COMPETE-INCOMPETE IN promuove l’internazionalizzazione, facendo leva sulle relazioni internazionali istituzionali e sul patrimonio di scambi che città e Regioni già posseggono. Nei percorsi di internazionalizzazione è infatti essenziale, per le PMI, poter contare su un attore istituzionale che le supporti e, grazie al proprio patrimonio di relazioni e di conoscenza del territorio locale e del Paese di destinazione, ne faciliti le attività e l’ingresso.

Visita pagina interna nel nostro sito


Zero Waste Blue

Gli eventi hanno effetti positivi sul turismo, promuovono la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale locale e lo sviluppo dell’economia locale. Allo stesso tempo, hanno effetti negativi sui siti che li ospitano in termini di CO2, gestione dei rifiuti e inquinamento acustico. Lo sfruttamento del patrimonio culturale e naturale nel contesto degli eventi può causare molti danni in assenza di una regolamentazione adeguata supportata da competenze specifiche e di una cultura della sostenibilità. L’uso del patrimonio culturale e naturale per la promozione di eventi è una pratica comune poiché gli eventi sono uno strumento importante per valorizzare un sito e renderlo attraente anche dal punto di vista turistico, indipendentemente dalla stagionalità.

Visita la pagina interna del nostro sito


 

Progetti conclusi

Attract SEEATTRACT SEE

Il progetto, finanziato dal programma europeo MED, nasce con l’obiettivo principale di supportare le politiche per l’attrattività territoriale nell’area del sud-est Europa (SEE), dando impulso al coordinamento tra le diverse politiche pubbliche di sviluppo e al coinvolgimento degli attori locali. I 10 partner coinvolti operano in Slovenia, Italia, Austria, Ungheria, Serbia, Croazia, Bosnia e Erzegovina, Macedonia, e sono stati affiancati da altri partner associati e osservatori. I principali output del progetto sono stati: una ‘Common Territorial Monitoring Framework’ per costituire un sistema di monitoraggio basato su una struttura comune di indicatori; rapporti sull’attrattività e qualità dei territorio a livello regionale, nazionale e trans-nazionale; un ‘manuale’ per il coordinamento delle politiche finalizzato a supportare la partecipazione e il coinvolgimento degli stakeholder locali.

Sito web: http://www.attract-see.eu


Pacman

PACMAN – Promuovere l’attrattività, la competitività e l’internazionalizzazione dei distretti agro-alimentari dell’Area MED 

Il progetto, finanziato dal programma europeo MED, nasce con l’obiettivo di stimolare le capacità dinamiche e innovative del settore agro-alimentare nell’area del mediterraneo, attraverso la collaborazione a livello transnazionale tra filiere, organizzazioni e istituzioni. I 10 partner coinvolti operano in Italia, Francia, Portogallo, Cipro, Grecia, Spagna. I principali output del progetto sono stati: il codice di condotta sulla sostenibilità dell’agroalimentare nel Mediterraneo; la mappatura e analisi dei settori della filiera agroalimentare; interviste alle imprese; database online delle organizzazioni nell’area MED; azioni pilota su modelli di governance, manuale sul green packaging, azioni di marketing congiunte; e-guide per gli operatori.

Sito web: www.pacmanproject.eu
Info: pacman@ervet.it


lifepromisePROMISE

(PROduct Main Impacts Sustainability through Eco-communication)- gennaio 2010 – giugno 2012.

Progetto, finanziato dal Programma Life plus della Commissione Europea, orientato a definire e attuare strategie di comunicazione che consentano di aumentare la consapevolezza dei diversi attori che possono ridurre gli impatti ambientali connessi ai prodotti, dalla fase di produzione, alle modalità di distribuzione, all’utilizzo e al fine vita. In particolare, il progetto si è concentrato sugli impatti generati dai prodotti di largo consumo di tipo domestico (es. detersivi, abiti, elettrodomestici) e dai prodotti agroalimentari.

Sito web: http://www.lifepromise.it/

 


 

EnerciteeLEEAN (Local Energy Efficiency Advice and Networks), progetto finanziato dal miniprogramma Interreg IV C EnercitEE e mirato a sviluppare strumenti per i servizi locali di promozione e supporto o informazione ai cittadini sugli interventi per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili.

 

 


SUSREGSusreg

Progetto co-finanziato dal programma IEE-Intelligent Energy for Europe, con l’obiettivo di integrare gli obiettivi di sostenibilità energetica con i processi di pianificazione urbana, la regolamentazione urbanistica o i progetti di riqualificazione, lavorando, in primo luogo, con le persone, sulle loro conoscenze, competenze, attitudini. In Emilia-Romagna, ERVET e i Comuni dell’Unione Romagna forlivese lavorano sul tema di come sviluppare processi di rigenerazione urbana e di riqualificazione energetica nei centri storici delle piccole comunità urbane, tramite formazione ai tecnici comunali e ai professionisti locali, e la redazione di linee strategiche od operative da attuare sul territorio. Una esperienza, e un possibile modello, per tutta l’Emilia-Romagna.

Sito web: http://susreg.eu/


preferPREFER
(PRoduct Environmental Footprint Enhanced by Regions) – ottobre 2013 – dicembre 2016.
Progetto finanziato dal Programma LIFE Plus della Commissione Europea, finalizzato a sperimentare la metodologia PEF – Product Environmental Footprint della Commissione europea, basata sull’analisi del ciclo di vita, per valutare l’impronta ambientale di prodotti e servizi. La PEF sarà sperimentata in 8 distretti italiani.

Sito web: http://www.lifeprefer.it/


Go SIV – Smart Industrial Villages.
Progetto della durata breve di 12 mesi, finanziato dal topic  INNOSUP-05-2016-2017 del programma europeo di ricerca Horizon 2020 (ottobre 2017-settembre 2018). Ha l’obiettivo di sostenere i processi di innovazione attuati dalle piccole e medie imprese testando e sviluppando un modello, chiamato “Smart Industrial Villages” (SIV)  per la riqualificazione, riprogettazione o rigenerazione delle aree industriali urbane (o divenute tali nel corso del tempo per l’ampliamento delle città) originariamente sviluppatesi secondo dinamiche tradizionali e comprendenti esclusivamente attività industriali e/o artigiane.

News


ZERO WASTE
Ervet ha partecipato in qualità di partner al progetto europeo Zero Waste  for events and festivalsche promuove la realizzazione di eventi sempre più sostenibili sotto l’aspetto ambientale, sociale e economico. Al progetto, partito nel 2013 e finanziato dal Programma IPA-Adriatico, partecipano anche la Provincia di Rimini, Spazio Eventi della regione Puglia e altri enti e istituzioni dell’Albania, Montenegro, Slovenia, Croazia e Bosnia Erzegovina. Gli eventi costituiscono un importante volano per l’economia turistica e per la promozione sociale e culturale del  territorio regionale, ma allo stesso tempo producono forti impatti spesso negativi sul sistema ambientale e sulle comunità locali che li ospitano. Pertanto il progetto  ha elaborato delle linee guida per la realizzazione degli eventi sostenibili e sta sviluppando una piattaforma on line “Zero Waste 2.0” che supporta gli organizzatori di eventi all’adozione di soluzioni meno impattanti permettendo anche  di  calcolare in tempo reale il livello di sostenibilità dell’evento, le emissioni e i risparmi di CO2 ottenuti attraverso le scelte sostenibili adottate. La piattaforma è disponibile sul web all’indirizzo http://www.zerowastevents.eu/?page_id=200


 

Altri progetti

Gli ambiti tematici vengono supportati da ERVET anche attraverso l’assistenza tecnica alla Regione Emilia-Romagna per lo sviluppo di progetti innovativi e per la partecipazione a progetti europei.

SHERPA
Progetto finanziato dal Programma Interreg Med con l’obiettivo di creare una conoscenza condivisa per la riqualificazione energetica degli edifici di proprietà della Pubblica Amministrazione.
Sito web: https://sherpa.interreg-med.eu/


Progetto MONETA GREEN
SPERIMENTAZIONE MONETE COMPLEMENTARI E GREEN ECONOMY”
News