Lunedì 26 novembre si è tenuto a Comacchio il primo incontro del Gruppo di Azione Locale del progetto Delta Lady, progetto Interreg di cui ERVET è partner e il cui obiettivo è quello di promuovere usi innovativi dei servizi ecosistemici nei delta fluviali. Il Gruppo di azione locale (Regional Supporto Group – RSG) è composto da stakeholder, in questo caso specifico collegati alle attività del Parco del Delta del Po, che vengono coinvolti nel progetto per identificare e valorizzare i servizi ecosistemici nel Parco.

Il primo incontro ha coinvolto il settore del turismo: una quindicina di operatori turistici sono venuti presso la Salina di Comacchio a conoscere nel dettaglio il progetto e il concetto di servizi ecosistemici. Dopo le presentazioni da parte di ERVET, della direttrice del Parco del Delta del Po Maria Pia Pagliarusco e del Professore dell’Università di Ferrara Giuseppe Castaldelli, ha preso piede una discussione partecipata da parte del pubblico dalla quale sono emersi diversi fattori chiave: una grande consapevolezza dell’importanza dei servizi ecosistemici del Parco nonché del capitale naturale anche in termini economici e una grande sensibilità ambientale. La discussione ha avuto come focus le prospettive/aspettative da parte del settore turistico per i prossimi anni e gli ostacoli per il raggiungimento delle stesse. È emerso come il turismo nel Parco potrebbe aumentare nei prossimi anni e sono stati identificati alcuni elementi che potrebbero valorizzare ancora di più l’esperienza turistica sia nelle Valli che nella Salina di Comacchio; ci sono tuttavia alcuni meccanismi che vanno migliorati, come le sinergie tra operatori turistici e albergatori, e altri che necessitano di un maggiore approfondimento, come il reperimento delle risorse da reinvestire in natura per la preservazione degli ecosistemi del Parco. Sarà proprio da questo lavoro comune insieme agli stakeholder del Gruppo di Azione Locale che attraverso il progetto si cercherà di agire sugli ostacoli esistenti per una valorizzazione e promozione dei servizi ecosistemici.

Guarda la pagina interna al sito dedicata al progetto Delta Lady

Vai al sito ufficiale del progetto