Nella suggestiva cornice della Manifattura dei Marinati a Comacchio, dove ancora oggi viene effettuata la lavorazione del pescato, si è svolta una due giorni di lavori nell’ambito del progetto Delta Lady, di cui è partner ART-ER (divisione Sviluppo Territoriale Sostenibile).

Il Parco del Delta del Po ha ospitato i rappresentanti di altre 5 importanti delta europei per approfondire il tema dei servizi ecosistemici (ES) e dei relativi pagamenti (PES) in queste aree, caratterizzate da un enorme patrimonio in termini di capitale naturale ma al tempo stesso da uno sviluppo economico limitato se confrontato con altre aree delle stesse regioni.

Il tour alla scoperta del delta si è accompagnato ad un workshop intensivo, per aumentare la conoscenza in materia di ES/PES, in cui sono state presentate alcune esperienze esterne al progetto, in particolare:

  • Alessandra Borghini (Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa) ha illustrato l’esperienza di Environmental Resource Costs applicata al caso studio di Romagna Acque
  • Alessandro Bosso (ART-ER) ha portato un caso concreto di calcolo di ES e di ipotesi di fattibilità di meccanismi PES, condotti nell’ambito del progetto Life SOIL4WINE sul settore vitivinicolo
  • Riccardo Santolini (Comitato per il Capitale Naturale) ha illustrato l’istituzione e le principali attività del Comitato così come le principali risultanze dei rapporti elaborati dal comitato stesso.

Una seconda sessione di lavoro si è concentrata sullo stato dell’arte nelle varie regioni partner di progetto: il tema dei servizi ecosistemici, pur essendo riconosciuto come strategico per la valorizzazione del territorio, appare ancora poco studiato ed applicato tra i partner. Il workshop ha rappresentato quindi un primo momento di confronto in cui gettare le basi per un approccio condiviso, partendo da un glossario comune, con l’obiettivo ultimo di riuscire ad incidere sugli strumenti di politica e programmazione che ognuno dei partner ha individuato. Di particolare rilievo, in questa fase di raising awareness, è stata la presentazione dei calcoli effettuati dall’Università di Ferrara, sotto la supervisione di ART-ER, che in un’ottica di ES e PES ha ricostruito i flussi economici relativi ad alcuni dei Servizi Ecosistemici individuati nel Delta del Po.

Per ulteriori informazioni sul progetto visita il sito ufficiale oppure la pagina interna del nostro sito, in cui è possibile trovare maggiori dettagli anche sugli incontri con gli stakeholder locali.